WRESTLEMANIA 33 – Tra noia, addii e matrimoni

Puntuale come ogni anno, da 33 anni a questa parte, è arrivata l’annuale edizione di WrestleMania. Stavolta tocca al Camping World Stadium di Orlando in Florida ospitare The Showcase of the Immortals come lo chiamano loro, tanto per sovraccaricare il tutto di poche aspettative. 75 245 paganti ad assistere in diretta a quello che dovrebbe essere l’evento più importante dell’anno. Tipo 6 ore di wrestling all’aperto con il vento che tira, fuochi d’artificio e Pitbull con suoi completi imbarazzanti.

pitbull-wrestlemania-33
Sobrietà

Che questa’anno sarebbe stata un’edizione molto sottotono, era abbastanza chiaro già dalla card definitiva dei match. Incontri senza un grande senso, poco interesse da parte del pubblico e gli atleti migliori impegnati in match die contorno al fulcro centrale di tutto, cioè Brock Lesnar vs Goldberg. Già riproporre il discutibile scontro tra i due visto alla Rumble non aveva molto senso, in più metterci dentro la contesa di un titolo (il WWE Universal Champioship) nato praticamente l’altro ieri, ha fatto si che ne sia uscito un match senza gusto, con un finale scontatissimo, buono solo per far cassa.

wm33_04022017rf_8383jpg
Suplex city bitch!

Di base questo è l’errore in cui sta incappando la WWE nell’ultimo periodo, la riesumazione (a volte quasi forzata) di vecchie icone per far vendere biglietti. E’ andata bene con Lesnar, è stato divertente con rivedere Goldberg, ma ora si sta raschiando il fondo. Vedi l’inserimento (o il ritorno?) di Kurt Angle nella Hall of Fame e l’apparizione a sorpresa degli Hardy Boyz. Trovata anche questa buona per la lista de I 10 più grandi ritorni in WWE, ma che lascia il tempo che trova e rtrasforma un match (il Ladder match per il Tag Team Champion) in un mega spot pro-fratelli-Hardy con tanto di paraculatissima Swanton Bomb dall’ennesima super-altissima-scala.

the-hardy-boyz-wrestlemania-33-interview-988143-1280x0
Invecchiare male

Resta quindi la delusione per i match su cui avevi molte aspettative, uno su tutti la resa dei conti tra Seth Rollins e Triple H. Sorvolando sull’entrata sempre più tamarra che ci regala ogni anno HHH (ormai un mini-evento nell’evento), il match è stato parecchio lento e senza enfasi, complice credi il fatto che Rollins non sia del tutto ripreso dall’infortunio. Restano poi un po’ in disparte gli scontri tra Owens e Jerico e il Fatal 4-Way per il Women’s Champion. Carini da vedere, con qualche buona trovata, ma di base nulla che valga veramente la pena di incorniciare. E più o meno con la stessa sensazione ti è scivolato addosso anche il match tra Randy Orton e Bryan Waytt per il WWE Champion, l’unico tra quelli della serata ad avere una storyline almeno un po’ divertente.

undertaker-dopo-wrestlemania-33-cosa-succede-spoiler
La pensione

Tutti i problemi di questa WrestleMania 33, e più in generale della gestione degli show targati WWE, l’hai trovata nel main event. Anzi nel brutto e inutile main event. Da una parte un atleta odiato e fischiato (anche in maniera eccessiva) dal pubblico come Roman Reigns contro una leggenda come Undertaker, ridotta ormai ad un ammasso deambulante di carne con la pancetta. Insomma il nuovo che non piace VS il vecchio che non vuole (o non gli è permesso) mollare. Peccato davvero per entrambi. Per Reigns che potrebbe essere un bel personaggio, ma è stato sfruttato e usato malissimo, ma soprattutto peccato per Undertaker, simbolo della federazione, costretto ad un addio al rings pietoso e senza dignità. Era molto meglio abbandonare dopo la sconfitta contro Lesnar, avrebbe avuto più senso.

maxresdefault
Funny Games

In questo mare di disperazione e desolazione ad uscirne intatti sono solo AJ Styles e Shane McMahon che hanno dato vita ad un match entusiasmante, bello da vedere e pieno di quei Wrestlemania Moments che vengono sempre buoni per i dvd commemorativi a fine carriera. O quelli o la proposta di matrimonio di John Cena.

Che vuoi farci, è gente che vota Donald.

john-cena
God bless America

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...