WRESTELMANIA 34 – Give me my fucking Wrestlemania moment

Nel tuo mondo non dovrebbe nemmeno servire ribadire che WrestleMania è l’evento di punta della WWE. The Showcase  Of The Immortal, come dicono loro. Il Superbowl dello sport entertainment. Lo show dove tutti (ma proprio tutti) vogliono lasciare un segno, avere il proprio Wrestelmania Moment. Così da sperare di venire ricordati negli annali della WWE anche solo per quel piccolo, eterno, momento di gloria.

maxresdefault
Ecco, appunto

Tutto sommato quella di quest’anno è stata una bella edizione. Anche perchè a differenza dell’anno scorso, ci si è concentrati meno sull’importanza del main event, lavorando di più sui match di contorno. E sulle loro storyline. Da questo punto di vista, proprio il Mixed Tag Team Match tra Triple H Stephanie McMahon contro  Kurt Angle Ronda Rousey è stato una sorpresa. Se è vero che il gioco de La famiglia McMahon cattiva e spietata che pensa solo agli affari, funziona sempre bene per aizzare il pubblico, è anche vero che Kurt Angle ormai è poco più di un vecchietto che cammina senza deambulatore, e che Stephanie resta sempre un maschiaccio mancato con le tettone rifatte, più che una wrestler. Ma se ci metti il carisma di Triple H che più invecchia e più diventa figo, e la potenza esplosiva di Ronda, il gioco funziona ancora. Sta in piedi. E diverte. Allo stesso modo ha funzionato Tag Team Match che doveva solo servire da palco per il grande, inaspettato ritorno di Daniel Bryan. E così è stato, con Shane McMAhon che si è fatto da parte e Owens e Zayn a fare i cattivi e a perdere.

https3a2f2fblogs-images-forbes-com2falfredkonuwa2ffiles2f20182f012fhotronda-1200x675
Bella lei

Il tuo personale premio Match Of The Night è conteso da una parte dal Triple Treath Match per il WWE Intercontinental Champion e dall’altra dall’incredibile scontro tra Asuka e Charlotte Flair. A te il wrestling femminile non piace, e non è una questione di misoginia, è una pura questione di estetica della lotta. Però queste due hanno alzato l’asticella di quello che una donna può fare su un ring. Ma alzata di tantissimo.

Sul (non)ritorno di Undertaker e il suo (non)match contro John Cena pensi non si sia nulla da dire. Andava fatto? Forse si, forse no. Ormai John è a fine carriera, ha dato tutto quello che doveva dare a questa industria e ora si vuole togliere qualche sfizio. Va bene così, dai.

wrestlemania-34-the-undertaker-vs-john-cena-elias
Dead Man Again

Una certa delusione arriva invece dai due match di punta della serata. Se da parte la sconfitta, data per certa da tutti, di Brock Lesnar da parte di Roman Reigns non è arrivata, e ha comunque spiazzato un po’ tutti . E’ anche vero che ormai questa storia della bestia, brutale e imbattibile sta diventando difficile da gestire, e soprattutto sta stancando il pubblico. Il match su cui avresti puntato i tuoi 10 euro era quello tra AJ StylesShinsuke Nakamura. Tu adori AJ Style, da impazzire. E’ uno che da tutto ogni volta e che riesce a tirare fuori il meglio da ogni avversario. Ce ne sono pochi in giro di così. Mentre Nakamura non ti ha mai preso più di tanto, ma ha fascino. E’ un personaggio carismatico e quindi funzionale. Sulla carta poteva già essere il Match of the Year invece tutto era in funzione del turn hell del giapponese. Ma credi avranno tempo di rifarsi i due.

lesnar-reigns-wrestlemania-34-throwing
Si, fa male

Tra due settimana il carrozzone della WWE si sposta per la prima volta in Arabia Saudita per un live event event pazzesco, con una sequenza di match da sogno e una Royal Rumble da 50 uomini. Tutto completamente fuori contesto.

Perché alla fine vincerà sempre lui, il Dio denaro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...