PARASITE – A Sud Korean Madness

PARASITE di Bong Jooh-ho è ad oggi il film dell’anno e nell’ipotetica scalinata (del Bronk) del Miglior Film 2019 stacca di qualche scalino anche Joker.

Bong Jooh-ho ha però chiesto di raccontare il meno possibile riguardo alla sua pellicola, così da non rovinarne la visione. E chi sei tu per andare contro ad un 50enne sudcoreano con un nome così simpatico? Nessuno, appunto.

Per stare sul vago potresti dire che Parasite mette in scena le disuguaglianze della società moderna, e lo fa attraverso l’uso di metafore così grandi ed evidenti, che impossibile non sbatterci addosso. Ma sotto questo primo strato si nasconde, molto (moltissimo) di più.

Parasite è un film, che nasconde dentro un film, che ha dentro un altro film. Una matriosca di generi, dove se la forma esterna del racconto rimane invariata, a cambiare è l’approccio con cui viene raccontata. Il film passa da un genere all’altro senza uno stacco netto, ma trasformandosi e con esso si trasforma il modo in cui viene rappresentato la vicenda. Un gioco di incastri e di regia spiazzante e magistrale.

Ma soprattutto Parasite è per te l’unico prodotto (anche oltre il media del cinema) che è riuscito a fotografare in modo impeccabile la società moderna, con tutte le sue contraddizioni (su tutte l’alienazione da smartphone) e lo fa in maniera così tagliente e lucida da far quasi male.

Non è un film per tutti, la sua durata ( 2 ore abbondanti) e il continuo rilancio che Bong Jooh-ho da alla storia, potrebbe sfiancare chi magari è abituato a prodotti più veloci ed immediati. Che poi anche per te il finale poteva essere gestito un po’ meglio, a livello di narrazione. Ma torniamo alla domanda di prima, chi sei tu per parlare? Appunto

Parasite, come un parassita appunto, ti si attacca addosso e ti resta dentro almeno per un paio di giorni. E oggi giorno in cui tutto si consuma in fretta e si dimentica altrettanto velocemente, è forse il miglior complimento che puoi fargli.

2 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...